Il Mio Canale

Loading...

09 settembre 2012

LE DIFFICOLTA' DELLA FAMIGLIA CON FIGLI ADOLESCENTI


Quando i figli diventano adolescenti ci troviamo a un punto centrale del matrimonio, in cui le modalità interattive  tra i componenti del nucleo seguono un certo tipo di copione abbastanza stabile. 
Qui la composizione famigliare non cambia, ma solo apparentemente, perché i figli stanno diventando adulti
Nel tempo si sono ormai stabilite determinate regole di relazione che regolano i rapporti e gli scambi tra i componenti della famiglia.  E ci possiamo trovare di fronte  a un equilibrio  più o meno funzionale al benessere famigliare che l'adolescenza dei figli mette in ogni caso in discussione.
I cambiamenti dell'adolescente
Le sostanziali trasformazioni sia a livello fisico che a livello psicologico, i conflitti con sé e con gli adulti di riferimento, le  esigenze di autonomia e indipendenza e la  ricerca di un'identità stabile, insite nel processo di crescita dell'adolescente, portano il ragazzo ad assumere spesso atteggiamenti critici, sfidanti, provocatori nei confronti dei genitori.
I suoi comportamenti non sono sempre facili da comprendere e gestire  e sono alla base di  conflitti  frequenti. Tutto ciò richiede alla famiglia di riorganizzarsi, rinegoziando relazioni, regole e ruoli al suo interno.
La relazione tra adolescente e genitori
Infatti la relazione tra adolescente  e genitori  dovrebbe assumere nel tempoconnotazioni via via più funzionali alla crescita del figlio e alla preparazione del suo futuro svincolo dalla famiglia (uscita di casa per una vita propria).
Quella che viene vista come crisi adolescenziale è in realtà una crisi per l'intera famiglia, nella quale i conflitti e le criticità possono riguardare il mantenimento delle gerarchie famigliari.
Le modalità di relazione con un figlio adolescente, però, si devono adattare alle sue esigenze di sviluppo. I modelli di relazione consueti dunque diventanoimproduttivi quando i figli crescono e la struttura famigliare subisce mutamenti.
La coppia
La coppia coniugale ha vissuto nel frattempo contrasti affrontati più o meno efficacemente e ricorre  a regole di relazione consolidatesi nel tempo che non sempre hanno permesso una soluzione efficace dei contrasti.
E sotto l'aspetto individuale i coniugi possono aver o meno realizzato le proprie aspettative.
Il marito può avere una carriera consolidata oppure sentirsi frustrato per il mancato raggiungimento dei propri obiettivi lavorativi, mentre la moglie può valutare di aver sciupato la sua vita sacrificando le proprie ambizioni e sente di aver perso terreno rispetto al coniuge.
Come genitori si trovano a fare i conti con le difficoltà a confrontarsi in modo costruttivo con un figlio adolescente. Inoltre cominciano sempre più a rendersi conto che prima o poi sche questi se ne andrà di casa e ritorneranno a essere solo coppia.
Problemi, conflitti e disagi
Può essere che la coppia nel tempo si sia abituata a scontrarsi per questioni inerenti ai figli, evitando così di affrontare problemi  che la riguardano direttamente, mantenendo in questo modo una certa stabilità nel rapporto coniugale.
O  che i figli siano triangolati già da tempo in pericolose alleanze più o meno copertecon questo o quel genitore  e che si trovino nel bel mezzo di relazioni disfunzionali,del tutto dannose al loro benessere.
A volte viene involontariamente ostacolato il cammino del figlio, garante della stabilità famigliare,  verso una vera e propria autonomia.
Da parte Ioro i figli, già alle prese con le particolarità e le difficoltà che l'adolescenza di per sé comporta, potrebbero a loro volta esprimere disagi di vario tipo omanifestare comportamenti di rottura il  cui significato diventa leggibile in riferimento al contesto famigliare, convogliando in questo modo su sé il disagio di tutti.
I coniugi da parte loro potrebbero  ora ritrovarsi ai ferri corti  e dover decidere sesepararsi o restare insieme, anche se in passato hanno superato  crisi di una certa gravità.
E' comunque questa una fase particolarmente critica del ciclo di vita della famiglia,nella quale possono  manifestarsi consistenti tensioni nella coppia, forti conflittualità famigliari disagi a carico dei figli.
Sandro