Il Mio Canale

Loading...

20 agosto 2012

I bambini non si toccano ''BASTARDI''


Pakistan, bambina Down
arrestata per blasfemia
"Ha bruciato il Corano"
Rischia la pena di morte

E' cristiana e ha 11 anni

Rifta è affetta da sindrome di Down e, pochi giorni fa, avrebbe bruciato una decina di pagine del Corano, scatenando le ire dei vicini. La popolazione, dopo aver sporto denuncia, avrebbe fatto pressione sulla polizia per procedere all'arresto
Poliziotto pakistano (Ansa)
Poliziotto pakistano (Ansa)
Islamabad, 19 agosto 2012 - E' solo una bambina. Ha undici anni, è affetta da sindrome di Down ed è stata arrestata a Islamabad, la capitale del Pakistan, con l'accusa di blasfemia. Si chiama Rifta Masih e, spiega la polizia, è stata arrestata giovedì dopo essere stata denunciata da un uomo per aver prima strappato, poi gettate in un secchio e bruciate una decina di pagine del Corano. Ma le testimonianze a riguardo scarseggiano, e le accuse sono respinte con forza la Ong locale, 'Cristiani in Pakistan'.
La bimba al momento si trova in riformatorio, dove presumibilmente rimarrà per due settimane, prima che un giudice decida sulla sua sorte. Le leggi sulla blasfemia in Pakistan sono durissime e comportanopene che vanno dall'ergastolo alla pena di morte per chi è ritenuto colpevole di aver offeso o insultato il Corano o il Profeta Maometto.
LE REAZIONI - La vicenda non è passata in osservata. In campo è sceso addirittura il Presidente Asif Ali Zardari ha chiesto di essere informato immediatamente dal ministero dell’Interno sulla situazione.
Il presidente ha chiesto un rapporto entro 24 ore, mentre il ministro per la Concordia Paul Bhatti, ha disposto un'assistenza legale per la bimba e ordinato un'inchiesta per costringere la polizia ad agire contro la piccola. A quanto sembra, gli agenti delle forze dell'ordine in un primo momento si sarebbero rifutato di accogliere la denuncia di blasfemia, dato l'evidente handicap di Rifta. Ma la popolazione avrebbe reagito con una sorta di sollevazione bloccando per ore la statale del Kashmir e circondando il commissariato. Quindi l'ultimatum alla polizia e l'epilogo che ormai ha fatto il giro del mondo.
Sandro