Il Mio Canale

Loading...

09 agosto 2012

ALLA RICERCA DEL PIACERE

I preliminari sono un rituale indispensabile al piacere, soprattutto quello femminile. Se lui va subito al sodo, suggeriscigli alcune tappe "alternative" per raggiungere insieme la meta. Così il percorso si fa molto più interessante..


Io Jane, tu Tarzan. E' fisiologico: loro sono più veloci di noi. Un uomo raggiunge l'orgasmo in pochi minuti, mentre noi abbiamo bisogno di prendercela con molta più calma per arrivare alla meta. E poiché ogni donna è diversa, non è detto che il tuo lui sappia come e dove sfiorarti per darti piacere. Sta a te suggerirgli le mosse giuste.
Conosci te stesso, dice un saggio greco. Molte donne non riescono a raggiungere l'orgasmo perché non conoscono le reazioni del proprio corpo. Impara a raggiungere il piacere da sola: concentrati sulle tue sensazioni e sulla tecnica che usi per arrivare all'orgasmo. Condividi con lui queste "informazioni" e, con un po' di pratica, vedrai che l'allievo supererà il maestro.
Non sai come dirglielo? Supera l'imbarazzo e usa parole rassicuranti, per evitare di inibirlo. Invece di dirgli cosa non ti piace, spiegagli dove sfiorarti e con quale intensità. Non aver paura di essere diretta: più sei chiara, più facile sarà per lui capire come muoversi.
Guardando si impara. Se non te la senti di spiegargli a parole come sfiorarti, dagli una dimostrazione pratica. L'autoerotismo non è necessariamente un'esperienza privata: se te la senti di condividerla con lui, tanto di guadagnato per la vostra intimità. E con qualche "aiutino" (un lubrificante o un sex toy), l'esperienza diventa ancora più divertente.
Zone erogene, quali sono? Il seno e i genitali non sono le uniche parti del corpo che, stimolate nel modo giusto, procurano piacere. L'orecchio, l'incavo del gomito e del ginocchio, i polsi e le caviglie sono fitti di terminazioni nervose che, sfiorate con delicatezza, sprigionano una sensazione di piacere.
Scatena la fantasia! Con un cubetto di ghiaccio o con una piuma, con le dita o con la lingua, con la luce accesa o spenta: le variazioni sul tema del piacere sono moltissime. E ogni volta il rapporto si arricchisce di nuove sensazioni. Scoprirle insieme, senza fretta né ansie da prestazione, può essere un gioco molto divertente... Di Gaia Giordani
By Sandro